fabbrica del vapore
fabbrica del vapore
Advertisement

Ha preso il via i primi di maggio FUTURA, il nuovo progetto di residenze d’artista in Fabbrica del Vapore, promosso dal Comune di Milano – Cultura. Un curatore (Giacomo Zaza), vincitore di un bando internazionale, e sei artisti/e italiani/e, anch’essi/e selezionati/e attraverso un (ulteriore) bando, creeranno un laboratorio di arte e pensiero fortemente connesso alla nostra contemporaneità e aperto a un’esplorazione multidirezionale della realtà.

«Il nostro obiettivo è quello di trasformare Fabbrica del Vapore nel simbolo di un nuovo paradigma urbano: una casa per la creatività, un nuovo spazio per la comunità, sempre più verde e inclusivo, un ambiente poroso alle sollecitazioni che provengono dal territorio e alle sensibilità artistiche e culturali che provengono da tutto il mondo – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi – Fabbrica del Vapore si trova al centro di un territorio di grande importanza storica e culturale caratterizzato da una grande ricchezza dal punto di vista sociale, grazie alla presenza di comunità provenienti da diverse parti del mondo. Questo contribuisce a creare un ambiente vivace e cosmopolita, che troverà in Fabbrica uno spazio sempre più aperto, versatile e sostenibile – prosegue l’assessore Sacchi – Dopo la prima positiva esperienza che ha visto Fabbrica ospitare in residenza due artiste ed un curatore ucraini, appena dopo l’aggressione russa al loro Paese, proseguiamo con entusiasmo con un secondo progetto che guarda al futuro, aperto alle contaminazioni e in dialogo con la contemporaneità».

Gli/le artisti/e selezionati/e per le residenze, che vivranno e lavoreranno in Fabbrica fino a fine agosto 2023, sono Benedetta Fioravanti, Valentina Furian, Nicoletta Grillo, Lisa Martini, Giovanna Repetto e Davide Sgambaro. Tutti/e sono accomunati/e dalla giovane età e dalla ricerca multimediale, che spazia dai media più classici, come il disegno, a quelli più sperimentali come l’elaborazione digitale.
«Il progetto non contiene un significato chiuso o un’operatività stabilita a priori […]. La residenza non può essere solo il trasferimento di un’attività da un determinato luogo (lo studio dell’artista) a un altro (gli spazi della Fabbrica del Vapore), né un’esperienza puramente soggettiva, una agency individualistica, chiusa in se stessa, ma diventare un momento dialogico, riflessivo, offerto da molteplici scambi semantici e combinazioni mediali; dunque, una forma articolata di agency relazionale in movimento, aperta a una esplorazione condivisa», afferma il curatore Giacomo Zaza.

Advertisement
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner

La residenza si svilupperà in tre fasi:

• La prima fase, “Interagire”, sarà caratterizzata dall’incontro con otto artisti/e italiani/e ed internazionali/e che daranno luogo ad altrettante conversazioni, non solo con il curatore Giacomo Zaza e gli/le artisti/e in residenza, ma anche col pubblico presente.
• La seconda fase, “Deviare”, si concluderà con la presentazione di una mostra delle pratiche artistiche degli/lle artisti/e in residenza, che sarà il risultato delle interazioni e delle indagini svolte durante la permanenza.
• La terza fase, “Attestare”, accompagnerà gli/le artisti/e verso la produzione di un libro, unito a un documentario dedicato, che restituirà il percorso svolto. Verranno inoltre presentati i progetti inediti.

Per accompagnare il percorso delle residenze è stato promosso un public program dal titolo “Arte come risorsa esplorativa” che vedrà interagire il curatore e gli/le artisti/le in residenza con i/le 8 ospiti italiani/e e stranieri/e che interverranno nell’arco dei prossimi quattro mesi. Gli incontri prenderanno il via, sempre in Fabbrica del Vapore, mercoledì 10 maggio alle ore 18:30, con il primo dialogo con Luis Gómez Armenteros sul tema “Pulsioni immaginative nella contaminazione mediale”.

Di seguito gli appuntamenti della prima fase “Interagire“, con gli/le artisti/e in visita in Fabbrica del Vapore.
1. Luis Gómez Armenteros _ 10 maggio
2. Driant Zeneli _ 17 maggio
3. Lina Selander _ 24 maggio
4. Ange Leccia _ 31 maggio
5. Eva Marisaldi ed Enrico Serotti _ 7 giugno
6. Hicham Benohoud _ 14 giugno
7. Rui Chafes _ 21 giugno

Advertisement