koinè

Cosa ci portiamo a casa, da un viaggio? Quasi sempre il gusto di ciò che abbiamo assaggiato lungo il nostro peregrinare. Il discorso vale soprattutto d’estate, quando le ferie ci permettono di scoprire luoghi nuovi: proprio a questo tema è dedicato il menù vegetariano 1MQ d’orto di settembre, dello chef Alberto Buratti nel suo ristorante Koinè.

Il nuovo menù di Koinè

A settembre spesso ci si priva della cena al ristorante perché ci si ripropone di “mangiare bene” dopo essersi lasciati andare d’estate, ma dobbiamo iniziare a scegliere ristoranti capaci di farci mangiare sano e leggero sempre, senza rinunce. Con il menù vegetariano di settembre voglio offrire una soluzione salutare, naturale e allo stesso tempo divertente, per prolungare i benefici delle vacanze e contemporaneamente garantire al corpo un’alimentazione bilanciata e soddisfacente”, spiega lo chef Alberto Buratti.

Completamente vegetariano, il menù 1MQ d’orto è entrato a far parte della proposta di Koinè a ottobre 2021 e oggi è una delle colonne portanti del ristorante, apprezzato da tutti i clienti per la sua bontà e per la sua versatilità: le materie prime, infatti, si alternano con la cadenza naturale dei periodi di maturazione, creando un menù libero, che punta a utilizzare tutto ciò che la natura ci dà, dal sottosuolo fino “al cielo”, in un ideale metro quadrato di terra.

>

Oltre a 1MQ d’orto, Koinè propone ai clienti altri tre menù, non vegetariani: il menù “Radici”, con piatti della trazione lombarda locale; il menù “Piatti firma”, con i signature dish dello chef; il menù “Mercato”, che cambia ogni giorno in base alle disponibilità di ingredienti freschi.