perù

Un anno ‘d’oro’ sta per essere inaugurato al Mudec, quello che racconterà al pubblico il Perù ‘archeologico’, quello delle civiltà millenarie – tra cui la raffinata civiltà moche – che culminarono con il grande Impero Inca; ma anche il Perù contemporaneo, quello delle culture andine e quello che insieme alle comunità peruviane milanesi si potrà conoscere da vicino attraverso un programma di eventi e attività di approfondimento senza precedenti per la città di Milano.

L’anno del Perù al Mudec

Il Mudec rinnova quindi il forte legame con le culture andine, in un progetto volto a raccontarle a 360 gradi, dalla ricchezza del patrimonio artistico e culturale alle grandi eccellenze contemporanee della cultura e delle tradizioni “vive” (la danza, la musica, la poesia, le feste e i rituali), senza dimenticare la grande tradizione tessile passata e contemporanea.

Da giugno 2022 fino ai primi mesi del 2023, il pubblico sarà accompagnato in un caleidoscopico viaggio culturale che occuperà tutti gli spazi del Museo, con molti appuntamenti e diversi format di contenuto: dalle conferenze e le lecture serali con aperitivo ai workshop e laboratori, dalle tavole rotonde alle visite guidate, dalle performance artistiche ai convegni.

>

Si parte giovedì 23 giugno alle ore 18.30 con il primo incontro per esplorare il Perù e le civiltà che l’hanno abitato: “Chan Chan: la città sacra”. Francesca Colosi, Direttrice della Missione Italiana in Perù e ricercatrice dell’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale (ISPC) condurrà il pubblico nell’esplorazione della più grande città al mondo costruita con mattoni crudi, l’antica capitale del gran regno dei Chimor (IX-XV d.C.), gioiello fragile e unico dichiarato Patrimonio dell’Umanità dal 1986.

Il 24 settembre sarà la volta del workshop di danza peruviana, conosciuta come “L’Huayno”, in compagnia del giovane artista italo-peruviano Davide Avila. Definito dalla stampa latino-americana di Milano “la nuova scoperta”, è stato premiato come “Riconoscimento all’orgoglio peruviano” ed “Ambasciatore culturale” dal Municipio 4 del Comune di Milano.

La ricchezza dell’offerta culturale del programma è il risultato del lavoro di presenza sul territorio cittadino e di dialogo costante con le voci provenienti dalle comunità internazionali, che ogni giorno Milano Città Mondo porta avanti all’interno del Mudec.

Tutti gli incontri saranno a ingresso libero, fino a esaurimento posti o su prenotazione; è quindi consigliabile sempre seguire il calendario di “L’anno del Perù” sul sito del Mudec www.mudec.it, per rimanere aggiornati in tempo reale sugli appuntamenti in palinsesto.

LA MOSTRA “MACCHU PICCHU E GLI IMPERI D’ORO DEL PERÙ”

Si inaugura sabato 8 ottobre “Macchu Picchu e gli Imperi d’oro del Perù. In mostra 3000 anni di civiltà dalle origini agli Inca”, una mostra promossa dal Comune di Milano-Cultura e realizzata da 24 ORE Cultura e World Heritage Exhibitions, grazie alla collaborazione con il Museo Larco di Lima da cui provengono le opere in mostra. La mostra si avvale inoltre del patrocinio del Consolato Generale del Perù a Milano, di IILA – Organizzazione Internazionale Italo-Latino-americana e di Istituto Cervantes di Milano.

Il percorso in mostra, a cura di Ulla Holmquist (direttrice del Museo LARCO di Lima) e Carole Fraresso, rimarrà aperto al pubblico fino al 19 febbraio 2023, attraversando la storia artistica e la biodiversità andina in tutta la sua ampia dimensione geografica e profondità cronologica, per culminare con un viaggio nella città inca di Machu Picchu. L’esposizione presenta una selezione di 200 splendidi manufatti: opere in terracotta dalla grande espressività e perfezione tecnica, ma anche ori, argenti e tessuti. Una parte del percorso è dedicata all’avventuroso viaggio al fianco del mitico eroe culturale Ai Apaec, attraverso il quale il pubblico scopre i misteri della cosmologia andina. La mostra a Milano è l’esclusiva tappa italiana di un tour internazionale.

IL CONVEGNO SUI TESSILI PRECOLOMBIANI E AMERINDIANI 

È l’appuntamento accademico-scientifico più importante per gli studiosi di culture andine, che si tiene con cadenza triennale. Il Mudec è stato eletto sede per il 2022 da un prestigioso board di studiosi. Il convegno si svolgerà in quattro giornate di lavori, dal 19 al 22 ottobre.

Le Giornate Internazionali sui tessili Precolombiani e Amerindiani (9a edizione) vedranno la partecipazione di oltre 50 esperti provenienti da musei e università internazionali, che si ritroveranno in diretta streaming e in presenza presso l’Auditorium del Mudec per discutere e dibattere su cinque filoni principali: nuovi ritrovamenti archeologici, tecniche e tinture, conservazione, collezioni museali, il tessuto etnografico nelle Americhe.

Alla discussione accademica verranno affiancate presentazioni di libri e di documentari, un laboratorio di tessitura andina avanzato e due conferenze magistrali: una dell’archeologa peruviana Arabel Fernandez sui tessuti dei Moche, e un’altra della etnografa messicana Claudia Rocha sull’attualissimo tema della protezione della memoria e del patrimonio tessile in Messico.