orchestra sinfonica di milano

Haydn e Shchedrin all’Auditorium di Milano

Giovedì 27 gennaio ore 20:30, venerdì 28 gennaio ore 20:00 e domenica 30 gennaio ore 16:00, appuntamento con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi.

In programma

Franz Joseph Haydn

Concerto n. 1 in Do maggiore per violoncello e orchestra 

Bizet / R. Shchedrin

Carmen Suite

Quirine Viersen Violoncello

Claus Peter Flor Direttore

Haydn ha impresso un carattere più leggero e disimpegnato ai suoi concerti rispetto ai quartetti e alle sinfonie. Il concerto n. 1 per violoncello e orchestra, è uno tra i più pregevoli concerti per strumenti solisti, pieno di inventiva, grazia e serenità, con un virtuosismo scintillante ma non ostentato.

Carmen è una suite dai 13 brani che il compositore russo Rodion Shchedrin compose nel 1967 per la moglie, la prima ballerina Maya Plisetskaya.

La musica è tratta dall’omonima opera Carmen di Georges Bizet e arrangiata per un ensemble di archi e percussioni e rappresenta, usando le medesime parole dell’autore, “un creativo incontro delle menti” in cui le melodie di Bizet sono rivestite di una varietà di freschi colori strumentali da Shchedrin con nuovi ritmi basati sulle percussioni.

La compagine strumentale, oltre agli archi, prevede l’utilizzo di una incredibile varietà di strumenti a percussione: timpani, marimba, vibrafono, xilofono, nacchere, campanacci, bongos, campane tubolari, rullante, guiro, tamburello, grancassa, tam-tam, triangolo, tamburo tenore, maracas, glockenspiel.

 

Biglietti disponibili qui.