vaccination 1215279 1920
vaccination 1215279 1920
Advertisement

Vaccino: in Lombardia, anti-Covid e influenzale potranno essere somministrati insieme. 

Da giovedì 7 ottobre 2021, in Lombardia, il vaccino anti-Covid e quello influenzale potranno essere somministrati insieme.

Ad annunciarlo è stata la vicepresidentessa del Pirellone e assessora al welfare, Letizia Moratti.

“Negli hub vaccinali lombardi ci sarà la possibilità di somministrare, in maniera abbinata, il vaccino anti covid assieme al vaccino antinfluenzale a chi ne ha diritto.

Advertisement
>

Il commissario Figliuolo ci ha concesso di vaccinare tutti coloro che hanno accesso ai servizi sanitari a qualsiasi titolo e hanno ricevuto la seconda dose da sei mesi: medici, infermieri, Oss, addetti alle mense, addetti alle pulizie, volontari del soccorso potranno dunque ricevere la terza dose.

Ema ha inoltre appena approvato la somministrazione della terza dose anche agli over 18: regione Lombardia anche per questo calendario, è già pronta ad attivarsi sulla base delle indicazioni che arriveranno dal ministero della Salute.

Affrontiamo questa ulteriore fase con grande fiducia. I numeri, del resto ci fanno guardare al futuro con cautela, ma anche con serenità.

Continuiamo a restare in zona bianca. L’alta adesione al piano vaccinale sta infatti dando risultati positivi sia sul numero sempre in diminuzione dei contagiati, che per quanto riguarda la diminuzione della pressione sugli ospedali, che ora possono concentrarsi su tutto il resto e non solo sulla lotta al covid.

I nostri concittadini hanno aderito con grande senso civico alla campagna. Prezioso è stato infine il supporto del personale medico, dei medici di medicina generale, del personale dell’esercito, dei volontari della protezione civile, che ancora una volta ringrazio.”

SITUAZIONE CONTAGi GRAN BRETAGNA

La Gran Bretagna registra un nuovo balzo in avanti dei casi di Covid-19: nelle ultime 24 ore ne sono stati segnalati 45.140, il numero più alto da metà luglio. I contagi restano così oltre quota 40mila per il quinto giorno consecutivo. Stabile invece, e sotto il livello di guardia, il totale dei ricoveri negli ospedali, fermi attorno a settemila, mentre i morti calano a 57 contro i 145 di sabato.

Advertisement