isole greche lockdown

La Grecia ha deciso di dispiegare ulteriori agenti di polizia nelle isole delle vacanze per intensificare i controlli anti-Covid, soprattutto nei locali frequentati dai più giovani, per contrastare la preoccupante diffusione della variante Delta. Lo riferisce il Guardian.

Circa 186 unità sono state inviate a Mykonos, rispetto alle 56 dell’anno scorso, mentre altri 30 agenti sono stati dispiegati a Ios per controllare discoteche e locali della movida.

Secondo il viceministro della Protezione civile Nikos Hardalias le due isole sono “a un passo” da nuove restrizioni, a causa degli aumenti dei casi di Covid, registrati negli ultimi giorni, e per la massiccia presenza di turisti sulle isole.

La preoccupazione delle autorità, che stanno valutando, dunque, la possibilità di ricorrere a misure più restrittive come le chiusure, è che i titolari e gestori dei locali non rispettino né facciano rispettare le misure di sicurezza per il contenimento della pandemia.

Preoccupa anche la situazione nelle isole di Zante, Tinos, Lefkada, Santorini, Paros e Rodi.