spettacolo teatrale sogno di una notte di mezza estate

Sogno di una notte di mezza estate della Compagnia Carlo Colla & Figli: fruibile online gratuitamente nei giorni 1 e 2 maggio 2021. 

La Compagnia teatrale Carlo Colla & Figli mette in scena lo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate“, tratto dall’omonima opera di Shakespeare.

La Compagnia proviene da un’antica tradizione: compagnia di spettacoli di marionette, nata nella seconda metà dell’800, che opera su Milano, con tournée in Italia e all’estero.

Sarà possibile assistere gratuitamente allo spettacolo online, tramite il link che verrà pubblicato QUI, sui canali social della Compagnia, e che sarà disponibile soltanto per i giorni di sabato 1 e domenica 2 maggio 2021.

>

Cominciavano tre anni fa le prove dello spettacolo, ultimo scritto interamente da Eugenio Monti Colla nel 2017, con il contributo di Antonella Ruggiero.

La messa in scena di Sogno di una notte di mezza estate, terzo spettacolo shakespeariano dei Colla dopo La tempesta (1985) tradotta in napoletano da Eduardo De Filippo e dopo Macbeth (2007) che aveva debuttato a Chicago in collaborazione con lo Shakespeare Theater della città americana, è stata “costruita” partendo dagli appunti lasciati da Eugenio Monti Colla prima della sua scomparsa nel novembre del 2017.

Di seguito le parole di Eugenio Monti Colla: “È forse l’opera di Shakespeare più densa di fascino e di mistero: fascino di amori che mutano e si intrecciano in una foresta che ė reale quanto sognata, abitata da creature fantastiche interpreti e artefici, a loro volta, del gioco amoroso che colpisce esseri umani e creature incantate. Mistero di una realtà mutevole: sembrare, essere, dormire, sognare, risvegliarsi, tutto scaturisce da magico incantamento per illudere e ingannare. A questo vorticoso gioco si aggiunge la recita degli artieri: teatro nel teatro, suoni sgangherati accanto a silenzi profondi, poesia e non poesia nel raffinato gioco del fare spettacolo. Affrontando questa nuova produzione, che si affianca a La tempesta tradotta e interpretata da Eduardo De Filippo e a Macbeth realizzato con il Chicago Shakespeare Theater, il palcoscenico delle marionette insegue una drammaturgia così complessa suggerendo un visivo impalpabile e denso di suggestioni, sospeso fra cielo e terra.”.