ristoranti milano
ristoranti milano
Advertisement

 E’ partito da Milano ieri ‘Io Apro tour’, una serie di manifestazioni per chiedere la riapertura di tutte le attivita’ dal 7 aprile, nuova iniziativa dopo quella di gennaio che aveva portato alla riapertura di diversi ristoranti, quando le norme anticovid non lo permettevano.

Il tour tocchera’ fra l’altro Napoli, Bologna, Palermo e Roma il 6 aprile.
Si sono trovati con cartelli emblematici, un tricolore che forma una finestra con le persiane aperte e al centro, ma anche scritte che inneggiavano all’apertura di estetiste e parrucchieri, o annunci di morte della costituzione.

“La voglia di tutti e’ una – ha spiegato dal palco allestito vicino alla Galleria Momi Tito El Hawi, uno degli organizzatori -riaprire al piu’ presto le attivita’, in sicurezza, come volete, perche’ altrimenti non si va piu’ avanti perche’ cosi’ non si puo’ andare avanti”. “Ora stiamo pagando noi – hanno aggiunto – ma poi la ruota gira. Arriviamo a Roma e riprendiamoci quello che e’ nostro”.

Advertisement
>

“Non e’ irresponsabilita’ e’ pura sopravvivenza” ha aggiunto Umberto Carriera, proprietario di sei ristoranti a Pesaro. “A noi dicono riaprirete a maggio, ma chi ci arriva?” ha chiesto, fra gli applausi del centinaio di persone presenti, un altro degli organizzatori, Antonio Alfieri.

Ecco il messaggio sui social :

RIAPRIRE TUTTO IL 7 APRILE
Se non ci riaprono loro, facciamo da soli.
Eliminare il coprifuoco, aprire le attività economiche, la scuola, lo sport, la cultura.
Saremo qui:
 28 marzo,Milano(Piazza della Scala,h.15)
 30 marzo, Napoli (Piazza Ministero,h.16:30)
 1 aprile, Palermo (Piazza Pretoria, h.16:30)
 3 aprile, Bologna (Piazza Maggiore, h.15)
 6 aprile, Roma (Piazza di Spagna, h.16:30)
Advertisement