coronavirus test afp scaled
coronavirus test afp scaled

Aumenta l’ondata di contagi di Coronavirus in Italia. Occhi puntati sui numeri di casi totali, attualmente positivi, morti, guariti, ricoveri e terapie intensive.

Sul fronte scuola, secondo i dati del Ministero dell’Istruzione, sono quasi 6mila gli studenti contagiati e oltre mille docenti.

Coronavirus, primario del Sacco: “Pronto soccorso invaso. Stop alle urgenze del 118”

Il pronto soccorso dell’ospedale Sacco di Milano “è invaso di pazienti covid, abbiamo pregato il 118 di non portare urgenze qui, anche se ovviamente chi si autopresenta viene curato normalmente”.

>

A dirlo è Maurizio Viecca, direttore della Cardiologia dell’ospedale che però sottolinea una differenza fondamentale tra questa seconda ondata di contagi e quella della primavera scorsa: “La maggior parte dei pazienti attuali non ha bisogno della terapia intensiva, né di essere intubata”.

Fontana: “Decisione per eventuali misure, no lockdown”

“Stiamo monitorando la situazione – ha detto questa mattina a Buongiorno su Sky TG24 il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. – e nelle prossime ore diremo se è necessario prendere qualche misura o se invece basterà essere rigorosamente rispettosi di quanto è già stato disposto”. Escluso, per ora, un nuovo lockdown: “No, non siamo arrivati a quel punto. Stiamo semplicemente facendo delle valutazioni per capire quali sono i numeri, qual e’ l’evoluzione del virus, se ci sono delle curve che si impennano o che riusciamo a controllare, ma noi per il momento siamo sulla linea gia’ tracciata la settimana scorsa, cioe’ quella di evitare gli assembramenti, di indossare sempre la mascherina anche all’aperto e di lavare spesso le mani. Quelle regole minime che possano essere sufficienti”. “Siamo arrivati a un punto – ha aggiunto – in cui non possiamo più permetterci di fare quello che vogliamo e di mantenere quei comportamenti che questa estate purtroppo hanno fatto ritornare la vita ad essere piu’ o meno normale. Non possiamo e non dobbiamo farlo”. “Stando così le cose, anche se poi non possiamo ipotecare il futuro, faremo di tutto per evitare un lockdown regionale”.

Il bollettino del 15 ottobre

Oggi 8.804 nuovi casi, oltre 2mila in Lombardia. I morti sono 83. Record di tamponi: 162.932. Gli attualmente contagiati salgono così a 99.266, con 5.796 pazienti ricoverati con sintomi (+299) e 586 in terapia intensiva (+47). Restano in isolamento domiciliare 92.884 pazienti mentre sono guarite o sono state dimesse 1.899 persone. La regione con più contagi è la Lombardia (2.067 nuovi casi), seguita dalla Campania (1.127) e dal Piemonte (1.033).

Le notizie locali / Veneto

Seicento nuovi contagi e 7 decessi. Sono i dati relativi all’emergenza coronavirus delle ultime 24 ore in Veneto. A dirlo è il bollettino quotidiano della Regione Veneto. Crescono di 5 unità le terapie intensive. Quasi 13 mila gli isolamenti domiciliari (12.972 per la precisione).

Toscana

Sono 581 in più rispetto a ieri i casi in Toscana (509 identificati in corso di tracciamento e 72 da attività di screening). L’età media dei 581 casi odierni è di 44 anni circa. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 878.817, 11.146 in più rispetto a ieri. Sono 7.879 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 7.906, +6,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 322 (47 in più rispetto a ieri), di cui 46 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 donne, con un’età media di 82 anni,1 a Firenze, 1 a Pisa.

Umbria

Massimo assoluto di casi positivi accertati in Umbria in un solo giorno, 263, l’87% in più del dato di ieri secondo quanto riporta il sito della Regione, 4.012 dall’inizio della pandemia. Rimangono però stabili i ricoverati in intensiva, 12, mentre passano da 83 a 86 i malati Covid complessivi negli ospedali. Elevato anche il numero dei guariti accertati, 69, 2.099 totali, mentre rimangono 91 i deceduti. Gli attualmente positivi raggiungono quota 1.822

Puglia

Oggi in Puglia, su 5.346 test, sono stati registrati 257 casi positivi: 144 in provincia di Bari, 12 in provincia di Brindisi, 27 nella provincia BAT, 25 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 40 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Sono stati registrati 7 decessi: 4 in provincia di Bari e 3 in provincia di Foggia.

Abruzzo

Sono complessivamente 5.648 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 203 nuovi casi (di età compresa tra 7 mesi e 101 anni). Dei nuovi casi, 83 sono riferiti ad un unico focolaio in una struttura per anziani della provincia dell’Aquila. Due i decessi.

Marche

Nelle ultime 24 ore sono 140 i postivi nelle Marche dopo i 166 riscontrati ieri, numeri simili a quelli registrati tra fine marzo e inizio aprile. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione Marche. Nell’ultima giornata testati 2.674 tamponi (1.451 nel percorso nuove diagnosi e 1.223 nel percorso guariti). Dei nuovi positivi 42 sono in provincia di Ancona, 32 in quella di Fermo, 25 in provincia di Macerata, 23 in provincia di Ascoli Piceno, 18 a Pesaro Urbino. I casi comprendono 26 soggetti sintomatici.

Alto Adige

Sono 98 i nuovi contagi in Alto Adige dai laboratori dell’Azienda sanitaria provinciale che, nelle ultime 24 ore, hanno valutato 1.743 tamponi. Restano stabili, rispetto ad ieri, i ricoveri: 60 pazienti sono curati nei normali reparti ospedalieri; 3 in terapia intensiva e 33 sono in isolamento nella struttura di Colle Isarco.