falchi regione lombardia falchetti

Ultimi giorni di cova per Giulia. Attesa per l’inizio della prossima settimana la nascita dei falchetti di Palazzo Pirelli.

falchetti

Dal 2017 una coppia di falchi pellegrini nidifica in cima al Grattacielo Pirelli. I rapaci sono stati scoperti durante i lavori di ristrutturazione dell’edificio, in seguito è stato costruito un nido artificiale per ospitare la cova ed è stata installata una webcam che osserva la vita dei falchi 24 ore su 24. L’osservazione di Giò&Giulia (nomi scelti in omaggio a Giò Ponti, progettista del “Pirellone”, e alla moglie Giulia) è diventata una consuetudine per molti cittadini che attendono ogni anno il ritorno dei volatili al nido.

Nella primavera 2019 dopo la cova sono nati due piccoli di falco chiamati Lisa&Lea, nomi scelti in seguito a un sondaggio pubblicato sulla pagina facebook ufficiale di Regione Lombardia in omaggio alle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

>

La caratterista del falco pellegrino è la sua velocità, pensate che è l’animale più veloce in assoluto, si ritiene che in picchiata possa superare i 380 km/h .

Il coronavirus non sembra preoccupare i volatili, infatti anche quest’anno ritornano a nidificare in cima al grattacielo Pirelli di Milano, ormai la loro casa, a ben 125 metri d’altezza .

Quindi sembra mancare veramente pochissimo alla nascita dei 3 falchetti, ultimi giorni di cova,settimana prossiama attendiamo il lieto evento….. intanto cominciamo a pensare a come chiamarli !

 

falchi pellegrini regione lombardia
Comunque vedendo negli archivi questa immagine del 2018, forse capiamo che anche Giò&Giulia si sono innamorati di Milano e della sua vista, sarà per quello che tornano ogni anno !