Advertisement

A quanto pare la causa del danno non è stata il freddo, come ieri ha ribadito il direttore James Bradburne, ma uno sbalzo dell’umidità relativa del tutto fuori norma che ha investito Milano intorno all’Epifania e che secondo l’Arpa nel quartiere di Brera è scesa addirittura al 16 per cento contro il 55 necessario per l’idonea a conservazione dei dipinti su legno.

Oltre 40 i quadri “velinati” e due ritirati dal percorso espositivo e ricoverati nel laboratorio di restauro per un preoccupante sollevamento del colore dovuto a problemi di climatizzazione delle sale. Tra questi la Pala di Piero Della Francesca.

TRUSSARDI

Advertisement
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner

Ma dal museo assicurano “L’evento è stato programmato mesi fa, tutte le misure necessarie per garantire la corretta tutela delle opere sono state messe in atto”, specificando che le sale utilizzate per la sfilata e il via vai di persone erano ben lontane dalla sala con la Pala che è stata sigillata con un pannello rigido e che l’accesso al pubblico è stato possibile solo attraverso una porta di sicurezza protetta.

Advertisement