Multe per chi non accetta pagamenti con Pos o carta di credito

E’ stato approvato il decreto legge che prevede nuove misure per la lotta all’evasione fiscale nel contesto dell’attuazione del PNRR.

L’articolo 15 infatti, previsto inizialmente il 1° gennaio 2023 ed anticipato al 30 giugno 2022, prevede l’entrata in vigore della doppia sanzione per chi non accetta pagamenti con moneta elettronica: multa di 30€ più il 4% del valore della transazione.

L’obbligo di accettare pagamenti col Pos esiste dal 2014, ma mancavano finora sanzioni nei casi di rifiuto. Secondo le stime del Codacons, il 20% tra commercianti, artigiani, ristoratori, professionisti non accetta pagamenti elettronici, adducendo di volta in volta pretesti quali Pos non funzionante o eccessivi costi nelle commissioni pagate alle banche.

>

Il pagamento con Pos comunque, può essere rifiutato in caso di impedimento tecnico (malfunzionamento del terminale, assenza di linea telefonica, temporaneo blackout elettrico), ma i consumatori dovrebbero tenere ugualmente gli occhi ben aperti affinché questo non rappresenti un escamotage per aggirare la legge.