antibiotico contro il Covid

Antibiotico contro il Covid introvabile

Sono ormai alcuni giorni che nelle farmacie italiane non si trova più l’antibiotico più utilizzato per i malati di Covid.

Nello specifico, sia lo Zitromax e il generico Azitromicina, sono diventati introvabili ovunque.

A mancare sarebbe la molecola necessaria per la produzione del farmaco, prescritto insieme agli antinfiamamtori.

La difficoltà del reperimento è dovuta sia a causa di un grande utilizzo, specialmente in questi ultimi mesi, a seguito dell’aumento dei contagi, ma anche da un accaparramento di chi lo ha acquistato per paura di essere contagiato.

Ma alla corsa all’antibiotico, ecco arrivare l’alt degli esperti che esprimono la loro perplessità circa il suo utilizzo per la cura al Coronavirus.

L’Aifa ha ribadito che «l’azitromicina, e nessun antibiotico in generale, è approvato, né tantomeno raccomandato, per il trattamento del Covid, scoraggiandone fortemente l’uso».

Evitare dunque di usare l’azitromicina e gli altri antibiotici nel Covid poichè non servono. Creano resistenze e poi mancano per chi ne ha veramente bisogno.

Dunque dopo i tamponi autoprescritti, ecco il fai da te degli antibiotici.