dpcm draghi
dpcm draghi
Advertisement

NUOVO DPCM: Niente zone gialle fino al 30 aprile, scuole riaperte anche nelle zone rosse fino alla prima media. 

Draghi oggi alle 14 in conferenza stampa annuncia nuovo Secreto e le norme anti Covid: Stop a zona gialla ad aprile e scuola aperta dopo Pasqua.

Sono le prime informazioni che filtrano dalla cabina di regia convocata a Palazzo Chigi dal premier Mario Draghi per definire le misure che entreranno in vigore dal 6 aprile, allo scadere dell’attuale dpcm. Sembra dunque che saranno confermate tutte le restrizioni anti-contagio attualmente in vigore nel Paese. Intanto l’Rt nazionale scende a 1,08.

Asili nidi, elementari e prima media aperti anche in zona rossa dopo Pasqua. Sarebbe questa, a quanto si apprende da fonti ministeriali, la decisione che la cabina di regia presieduta dal premier Mario Draghi ha preso in vista del nuovo decreto sulle misure anti-Covid.

Advertisement
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner

Oggi alle 14 conferenza stampa del Premier Mario Draghi sul nuovo dpcm e le misure anti contagio dopo Pasqua.

L’evento dalla sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio sarà trasmesso in diretta dai canali social di Palazzo Chigi ma sarà possibile seguire la diretta conferenza stampa del Premier Mario Draghi anche su MilanoEvents.it.


COSA CAMBIA DAL 7 APRILE?

Scuola

Asili nidi, elementari e prima media aperte anche in zona rossa dopo Pasqua. Sarebbe questa, a quanto si apprende da fonti ministeriali, la decisione che la cabina di regia presieduta dal premier Mario Draghi ha preso in vista del nuovo decreto.

Niente zone gialle

Niente zone gialle: fino al 30 aprile dovrebbero essere confermate le misure oggi in vigore che prevedono solo zone arancioni e rosse.

Nuovo decreto, bar e ristoranti restano chiusi

Nessun allentamento delle restrizioni per bar e ristoranti, che resteranno chiusi come previsto dalle misure per le zone arancioni e rosse. E’ quanto trapela da fonti al termine della cabina di regia. Resteranno dunque consentiti solo l’asporto e la consegna a domicilio.

Barbieri e parrucchieri

La riapertura di barbieri e parrucchieri potrebbe essere consentita anche in zona rossa, proprio come accadeva prima dell’ultimo decreto. L’allentamento, però, anche qui potrebbe non riguardare il sabato e la domenica. Potrebbe essere ripristinato per un altro mese il meccanismo già utilizzato durante le vacanze natalizie che riportava tutta Italia in arancione e rosso nel fine settimana.

Le restrizioni prevedono  poi misure più severe per sabato 1 e domenica 2 maggio.

Advertisement