Valerio Adami
Advertisement

Valerio Adami: pittore di idee, mostra antologica

Dal 17 luglio al 22 settembre 2024 è aperta al pubblico a Palazzo Reale, in piazza del Duomo 12 a Milano, una mostra antologica dell’artista Valerio Adami (Bologna, 1935) che celebra i 65 anni di carriera e ricerca di uno dei maggiori artisti italiani del Dopoguerra.

Curata da Marco Meneguzzo, con il coordinamento generale di Valeria Cantoni Mamiani, presidente dell’Archivio Valerio Adami, la rassegna presenta oltre settanta grandi quadri e circa cinquanta disegni, dal 1957 al 2023, tra i più significativi dell’opera del Maestro.

Benché siano state spesso associate alla Pop Art, corrente a cui Adami inizialmente si accostò, le tele realizzate nel corso della sua lunga carriera riescono a coniugare molteplici stili e tematiche filosofiche, sempre in modo intellegibile e senza rinunciare a una narrazione visiva complessa e stratificata.

Advertisement

La sua pittura, infatti, partecipa criticamente al proprio tempo e, se negli anni Sessanta vive una prima stagione di notorietà all’interno della corrente della pop art, già dai primi anni Settanta se ne distacca, accentuando la sua vocazione per così dire letteraria, ricca di citazioni sia visive che legate alla parola, sempre più presente nel suo lavoro fino a includerlo tra i maggiori esponenti di quella Figuration narrative francese cui, ancora una volta, si identifica solo parzialmente.

La mostra è anche l’occasione per far conoscere il lavoro dell’Archivio Valerio Adami, nato nel 2021 in seno alla famiglia, che persegue gli scopi di valorizzare, conservare, promuovere e tutelare l’opera di Valerio Adami, facendo ricerca su tutto ciò che riguarda il lavoro e la vita del maestro.

Ingresso gratuito.

Advertisement