Milano Flamenco Festival 2024
Advertisement

Milano Flamenco Festival 2024

Milano Flamenco Festival torna con la 17° edizione dal 17 al 21 giugno sul palco del Piccolo Teatro Strehler e luoghi vari.

Tre prime nazionali per una profonda riflessione sulla necessità del cambiamento, una riflessione su sé stessi e sull’altro, con un processo a ritroso partendo dal collettivo e terminando dove tutto comincia, l’individuo. Tre spettacoli ambiziosi che senza trascurare la bellezza, la ricchezza e le radici profonde della danza flamenca, recuperano l’elemento sociale e ribelle di quest’arte che è anche la sua essenza ed origine.

Si parte lunedì 17 giugno con Muerta de amor, nuova produzione di Manuel Liñán presentato in prima assoluta. In scena sette ballerini di flamenco e danza spagnola e cinque musicisti in un viaggio coreografico e musicale sulla necessità di relazionarsi e riscoprirsi attraverso il contatto con l’altro.

Advertisement

Mercoledì 19 giugno va in scena un duo d’eccezione: Patricia Guerrero e Alfonso Losa con Alter ego, un atto creativo, un viaggio condiviso in cui i due artisti, in un gioco di specchi, scoprono nell’altro un io sempre esistito e mai conosciuto che offre loro infinite possibilità da vivere senza paure, oltre le proprie aspettative, fuori dai nascondigli in cui spesso si cerca rifugio per proteggersi.

Il programma del Milano Flamenco Festival 2024 si conclude venerdì 21 giugno con Mercedes de Córdoba, riconosciuta danzatrice e coreografa, che presenta in prima nazionale Ser, ni conmigo ni sin mi: uno spettacolo per riscoprire la libertà e la gioia dell’essere, dopo la caduta e l’abbandono fra solitudine e insicurezze, ritrovarsi per poter ristabilire un contatto con l’altro. Al termine dello spettacolo è previsto un breve incontro con la compagnia, dal titolo L’esperienza personale nel processo di creazione.

Advertisement