corsie preferenziali moto
Advertisement

Milano: il Comune apre le corsie preferenziali anche alle moto

Il Comune di Milano ha deciso di aprire le corsie preferenziali della città anche alle moto. E’ stata approvata una mozione di un consigliere della Lega, che apre alla liberalizzazione delle strade attualmente riservate solo a taxi e mezzi pubblici.

Il testo del documento, facendo riferimento ai dati Istat sull’incidentalità di moto e motorini, ha chiesto per l’appunto l’apertura di corsie preferenziali. L’obiettivo è duplice: migliorare la sicurezza stradale ed alleviare i flussi del traffico.

Una soluzione che permetterebbe ai moltissimi utenti di moto e scooter (solo nel Comune di Milano ne risultano immatricolati 187.549, cui vanno aggiunti sia i ciclomotori, sia tutti i moltissimi mezzi provenienti dall’hinterland) di circolare con maggiore facilità anche sui percorsi della circolare interna e nelle strade preferenziali attualmente off-limits.

Advertisement
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner

Ma la decisione ha creato una spaccatura, come si evince dalle parole di Marco Mazzei, consigliere comunale della Lista Sala, presidente della sottocommissione Mobilità Attiva e Accessibilità di Palazzo Marino: “L’accesso alle corsie preferenziali per ciclomotori e motoveicoli è concesso solo nel 12% delle città italiane, quindi è evidente che ci sia una larghissima condivisione a livello nazionale sul fatto che questi mezzi non devono usare queste corsie”.

Advertisement