vigilia di capodanno a milano eventi
Advertisement
didays23
didays23
didays23
didays23

VIGILIA DI CAPODANNO, Il conto alla rovescia è partito. Avete già pensato cosa fare? Se qualcuno è ancora indeciso, ecco qualche idea per trascorrere il 31 dicembre a teatro. 

E per chi cerca party esclusivi, cenone o cene a buffet, ecco una nostra lista di eventi selezionati.

Teatro alla Scala

Il 31 dicembre, alle 18, grande ritorno dello ‘Schiaccianoci’ di Nureyev alla Scala, che lo ha visto tante volte in scena a interpretare Drosselmeyer che si trasforma in uno splendente Principe. Nello storico allestimento di Nicholas Georgiadis, sognanti fiocchi di neve, battaglie di topi e soldatini, splendidi valzer e straordinari passi a due accompagnano il sogno di Clara con il suo Principe e affascineranno anche i più piccoli, nella magica atmosfera natalizia, ideale cornice per ripresentare questo capolavoro di maestria coreografica e musicale. Con l’étoile Jacopo Tissi, fino all’11 gennaio. 

Teatro degli Arcimboldi

Edoardo Bennato sarà al Teatro Arcimboldi per il Capodanno 2023 in musica con il concerto di fine anno. “3… 2… 1… Bennato!”, questo il titolo del concerto che andrà in scena dalle 22  per accogliere il nuovo anno.  Due ore di musica, video coinvolgenti e l’interazione con il pubblico, per un evento da vivere dall’inizio alla fine. Un’esperienza emozionale con i brani e le melodie che sono entrati a far parte del nostro immaginario collettivo a cui sarà difficile resistere; per ritrovare, attraverso il potere della musica, vibrazioni ed emozioni che fanno bene all’anima.

Advertisement

Ad affiancarlo sul palco ci sarà la BeBand, la formazione storica che lo segue da anni, composta da: Giuseppe Scarpato e Gennaro Porcelli alle chitarre; Raffaele Lopez alle tastiere; Arduino Lopez al basso e Roberto Perrone alla batteria.

BIGLIETTI ONLINE

Teatro Manzoni

La sera del 31 dicembre, Vincenzo Salemme sarà al Teatro Manzoni di Milano con il suo nuovo spettacolo dal titolo ‘Napoletano? E famme ‘na pizza!’, un pamphlet tratto dal suo libro più recente. Titolo che fa riferimento ad una battuta di una sua commedia teatrale nella quale uno dei personaggi chiedeva al fratello di dimostrare la sua presunta napoletanità facendogli una pizza. E sì, perché ogni buon napoletano deve saper fare le pizze, deve saper cantare, deve essere sempre allegro, amare il caffè bollente in tazza rovente, ogni napoletano che si rispetti deve essere devoto a San Gennaro, tifare Napoli, amare il ragù di mamma’… e via così con gli stereotipi che rischiano di rendere la vita di un napoletano più simile ad una gabbia che ad un percorso libero e indipendente. Tutte le città vivono sulla propria pelle il peso degli stereotipi, ma Napoli più di ogni altra. Salemme cercherà, con la sua travolgente empatia e ironia, di scoprire insieme al pubblico se lui sia un napoletano autentico o un traditore dei sacri e inviolabili usi e costumi della sua terra. Due gli spettacoli in programma, uno alle 17.30 e l’altro alle 21.30. Al termine della recita delle 21.30 brindisi allo scoccare della mezzanotte con spumante e panettone per festeggiare l’inizio del nuovo anno insieme a Vincenzo Salemme e alla sua compagnia.  

Teatro Carcano

Il 31 dicembre al Teatro Carcano Milano va in scena la Compañía de Circo “eia” di Barcellona con lo spettacolo NUYE, un’originale proposta circercense/coreografica che parla della necessità di relazionarsi gli uni con gli altri. Lo spettacolo, in esclusiva regionale in collaborazione con Circuito CLAPS e Institut Ramon Llull, nasce dall’esplorazione delle dinamiche dei rapporti di coppia nella costante ricerca di completarsi. Un tema quanto mai attuale negli anni della pandemia, quando l’emergenza sanitaria ha costretto l’uomo all’isolamento e alla riflessione.  Equilibrio, fiducia, dualità, separazione, conflitti: sono i concetti che fanno da fil rouge a questa originalissima proposta circense e coreografica per sei acrobati.  Tecnica del mano a mano, banquine e giochi icariani si alternano su una scena occupata da una parete modulare che prende vita, con buchi, botole, porte e un trampolino, e che, come i performer, ha molte facce. Lo spettacolo del 31 dicembre prosegue con brindisi di mezzanotte con gli artisti, panettone, lenticchie e dj set in foyer.

Teatro San Babila

Equivoci, scambi di ruolo e sorprese sono al centro di una farsa dall’intreccio rocambolesco al Teatro San Babila, dove sia alle 18, sia alle 22, sabato 31 dicembre va in scena la commedia ‘Colto in flagrante’ di Derek Benfield per la regia di Marco Vaccari: protagonista la Compagnia del Teatro San Babila. E’ una rappresentazione leggera e divertente sul tradimento, le situazioni compromettenti, bugie e pasticci. In pratica, Phil, il protagonista, innamorato di una giovane donna, tradisce la moglie e per questo si ritroverà a destreggiarsi tra doppi sensi e situazioni ambigue. Chi parteciperà allo spettacolo delle 22 potrà brindare al nuovo anno insieme agli attori in sala.

Teatro Lirico

Ale e Franz saranno al Teatro Lirico Giorgio Gaber il 31 dicembre per due repliche del loro spettacolo “NatAle&FranzShow” in programma alle 17.30 e alle 21.30. Al termine della seconda replica, il teatro offrirà a ogni spettatore un panettoncino e bottiglia di spumante. Uno spettacolo pensato per le feste: divertimento, pezzi di repertorio, musica dal vivo, canzoni e tante risate. Le canzoni di Jannacci, Gaber e Cochi e Renato da cantare con il pubblico, nuovi personaggi sapientemente miscelati a brani di repertorio, tante risate e un ospite d’eccezione, Enzo Iacchetti.

Piccolo Teatro Strehler

Al Piccolo Teatro Strehler protagonista dello spettacolo di San Silvestro è Claudio Bisio, con ‘La mia vita raccontata male’ alle ore 18.30. Attraverso il repertorio letterario di Francesco Piccolo, Bisio intraprende un viaggio agrodolce tra vita pubblica e privata, reale e romanzata: dai primi momenti di trascurabile felicità alle scelte, talvolta sbagliate, spesso tragicomiche. Un po’ romanzo di formazione, un po’ biografia divertita e pensosa, un po’ catalogo degli inciampi e dell’allegria del vivere.

Piccolo Teatro Grassi

E sempre al Piccolo, ma il palco è quello più raccolto del Teatro Grassi, arriva la Compagnia Carlo Colla e Figli, nell’appuntamento che da anni li porta in trasferta natalizia in questo spazio. Lo spettacolo, sontuosissimo, è il adattamento marionettistico che hanno fatto della fiaba natalizia per eccellenza, ‘Lo Schiaccianoci e il Re dei Topi’ di Ernst Theodor Amadeus Hoffman. Le musiche sono ovviamente quelle di Ciaikovskij.

Teatro Nazionale CheBanca

Un cast talentuoso con la regia di Michele William Barbato e le coreografie di Anna Paggiaro e Giosuè Vettorato delizieranno la sera di Capodanno 2023 al Teatro Nazionale CheBanca con la famosa storia di ‘Sister Act’ in versione Musical. La musica straordinaria e  la storia cult di Sister act Il Musical aiuterà il pubblico a riscoprire quei valori dimenticati, arrivando “dritto al cuore” di grandi e piccini. Nella elegante sede di Piazza Piemonte dalle 20 sarà possibile accedere a teatro per cenare, brindare e ascoltare musica con gli amici: lo spettacolo inizierà alle 21. A mezzanotte il tradizionale brindisi in sala, con la compagnia di Sister Act Il Musical.

Teatro Repower

I Legnanesi tornano al Teatro Repower di Assago con il loro nuovo spettacolo dal titolo ‘Liberi di Sognare’ che andrà in scena anche la sera del 31 dicembre. La compagnia teatrale italiana che recita commedie in dialetto legnanese torna sul palco con questo nuovo spettacolo che è un tuffo nel passato per ricordare, riscoprire e raccontare la cultura popolare.

Teatro Franco Parenti

Al Teatro Franco Parenti, in sala Grande, alle ore 21.3,0 è in programma lo spettacolo ‘Stanno sparando sulla nostra canzone’, interpretato da una sensuale e spiritosa Veronica Pivetti con Cristian Ruiz e Brian Boccuni: questa black story musicale dall’atmosfera retrò di Giovanna Gra, con la regia di Gra&Mramor e le musiche Alessandro Nidi, è ambientata in un mondo fatto di malavita, sesso, amore e gelosia.

La Sala A del Teatro Franco Parenti ospita invece la magia dello show ‘Incanti’, con i giovani illusionisti Francesco della Bona, Niccolò Fontana, Andrea Rizzolini, Filiberto Selvi e Piero Venesia.  Un viaggio nell’inesplorato e nel meraviglioso.  Uno spettacolo capace di “prendere il pubblico per incantamento” e trasportarlo altrove, in uno spazio sospeso tra realtà e finzione, dove tutto può accadere proprio perché ogni cosa non è nient’altro che un sogno. Incanti va in scena in doppia replica alle 19 e alle 22. Dopo gli spettacoli delle 21.45 e delle 22, brindisi con piccoli assaggi in foyer

Teatro Elfo Puccini

‘Alice Underground’ all’Elfo Puccini, in scena alle 22 in Sala Shakespeare: un’occasione speciale per vedere il cartoon teatrale di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia, tratto da Lewis Carroll e interpretato da Elena Russo Arman, Ida Marinelli, Matteo de Mojana e Umberto Petranca, un viaggio di puro piacere visivo, meraviglia continua, suspense con un pizzico di rock e psichedelia. Lo spettacolo inizia alle 22 e finisce poco prima delle 24 per aspettare insieme alla compagnia lo scoccare della mezzanotte e scandire l’immancabile countdown. All’uscita verrà offerto un bicchiere di spumante, una fetta di panettone e una sorpresa per gli spettatori.

Sempre all’Elfo Puccini, ma in Sala Fassbinder e con inizio alle ore 19.30, è da segnalare anche lo spettacolo ‘Lustrini’ di Antonio Tarantino, diretto da Luca Toracca e da lui stesso interpretato insieme a Ivan Raganato: i protagonisti sono due reietti uniti nel tentativo di derubare un noto chirurgo.

Ecoteatro

All’EcoTeatro va in scena lo spettacolo ‘Romeo e Giulietta dalla Scala a Broadway’, una “sfida” tra generi musicali, tra canto classico e canto moderno. Arie celebri della tradizione operistica si alterneranno alle sonorità del musical creando un fil rouge tra le raffinate atmosfere del Teatro alla Scala di Milano (tra i più prestigiosi templi dell’opera al mondo) e le sfavillanti luci dei teatri di Broadway. Da Romeo e Giulietta fino a West Side Story la musica farà rivivere la storia dei due amanti di Verona. E non mancheranno citazioni, ricordi, racconti, sogni e visioni della tradizione cinematografica che, insieme alla musica e all’arte, ha reso grande la storia del nostro paese. La replica speciale di Capodanno di domenica 31 dicembre va in scena alle ore 22.30 con brindisi di mezzanotte con panettone e spumante.

Teatro Cinema Martinitt

Al Teatro Cinema Martinitt alle 20 è la volta dello spettacolo ‘Bugie’ di Massimiliano Bruno e Sergio Zecca, diretto da Marco Simeoli e interpretato da Matteo Vacca e Morgana Giovannetti: protagonisti due speaker radiofonici che la notte di Natale si trovano alle prese con esigenze di intrattenimento ed escamotage, ma anche con se stessi e il proprio passato.

Teatro Fontana

Alle ore 22.30 il Teatro Fontana propone invece ‘Supermarket: a modern tragedy’, spettacolo scritto e diretto da Gipo Gurrado e interpretato da Federica Bognetti, Francesco Errico, Andrea Lietti, Roberto Marinelli, Isa Perego, Elena Scalet, Andrea Tibaldi, Cecilia Vecchio e Carlo Zerulo che porta in scena un avvicendarsi di situazioni comiche comuni a chi si trova abitualmente a fare la spesa. Per l’ultima serata dell’anno, spettacolo e DJ set delle Nina’s Drag Queens.

Teatro Bello

Il Teatro Bello festeggia l’arrivo del 2023 all’insegna del buon umore: alle 22, sul palco del Teatro Alfredo Chiesa va in scena lo spettacolo d’improvvisazione comica ‘Kolossal: un Capodanno all’improvviso’, con Alessandro Cantarella, Giorgio Centamore, Andrea Gaetani e Giulio Guerrieri, che prevede l’interazione diretta tra gli attori e il pubblico. Inizio spettacolo alle 22, alle 24 brindisi in sala con spumante e panettone a seguire karaoke in sala per cantare in compagnia. 

Teatro della Memoria

Al Teatro della Memoria, alle 22, l’appuntamento è con lo spettacolo Gran Varietà dell’Operetta, interpretato dai cantanti Nao Masho, Simona Pallanti, Alberto Grasso e Bea A.Rossetti, con il corpo di ballo Danza Viva e al pianoforte Paolo Beretta. Nella prima parte, fino alla mezzanotte, operette e romanze cantate dai migliori tenori e soprano e accompagnate al pianoforte  e balli di can can , valzer e tanghi interpretati dal corpo di ballo Belle Epoque. A mezzanotte brindisi con gli artisti ( ppumante e panettone in abbondanza) poi il Café chantant romantico. Nella seconda parte ci saranno numeri di bourlesque e tip tap oltre al repertorio dei nostri artisti.

Teatro Alfredo Chiesa

In scena sul palco del Teatro Alfredo Chiesa degli attori che arrivano dal buio e si trovano improvvisamente sotto le luci di un set, dove però manca tutto il resto del cast tecnico: da qui l’idea improvvisa di farsi aiutare dal pubblico in sala in ogni modo per mettere in scena la loro storia, che cambia trama e genere man mano che arrivano nuovi stimoli. l pubblico si trova così a vivere, in presa diretta, l’esperienza cinematografica della lavorazione delle scene di un film ‘Kolossal ‘versione Capodanno, lasciandosi trascinare da esperti dell’improvvisazione. Lo spettacolo ha inizio alle 22 e alle 24è previsto un brindisi in sala con spumante e panettone a seguire karaoke in sala per cantare in compagnia. Sono ammessi in teatro gli animali domestici da compagnia, in modo che non li si debba lasciare soli in casa impauriti per i botti di Capodanno.

Zelig

Il tradizionale Capodanno allo Zelig di Milano è una serata ricca di risate in viale Monza 140, la storica sede di Zelig Cabaret. Come ogni anno un’accurata scelta degli artisti che creano un’atmosfera di complicità e allegria con il pubblico. Maestro di cerimonia Davide Paniate e sul paco con lui Andrea Carlini, Silvio Cavallo, Federica Ferrero, Corinna Grandi, Cinzia Marseglia, Eddi Mirabella. La serata ha inizio alle ore 22.30: il primo tempo accompagna il pubblico fino a mezzanotte, quando si brinda insieme ai comici con panettone e bollicine: dopo gli auguri di rito lo spettacolo riprende con il secondo tempo.

Hard Rock Cafe 

Hard Rock Cafe Milan invita a festeggiare la notte più famosa dell’anno in uno speciale party in perfetto stile rock ‘n’ roll. 

A Capodanno infatti, il locale di via Dante 5 organizza una festa esclusiva fino a tarda notte, dove il buon cibo incontra la musica dal vivo.

La festa comincia nel pomeriggio con un VJ set alle 17, mentre la cena inizia ufficialmente dalle 20 con un drink di benvenuto.

La cena è composta da 5 portate, con scelte sia vegane che vegetariane, che includono un antipasto a scelta, tra carpaccio di manzo e flan di verdure, e pietanze che mescolano le tradizioni di diversi Paesi come il Tex Mex Maki, il risotto allo zafferano, le lasagne al pesto, il baccalà gratinato o il ghemistà e naturalmente un dessert per concludere. Ovviamente non possono mancare la zuppa di lenticchie e il panettone, simboli d’eccellenza di questa serata. Rocker TV, in collaborazione con Hard Rock Cafe Milan, animerà la serata con una selezione di iconiche rock star italiane che si esibiranno sul palco principale al secondo piano del ristorante. Il progetto musicale benefico dei REZOPHONIC, fondato da Mario Riso, fornirà la colonna sonora della serata, ospitando tra gli altri Andy dei BLU VERTIGO, Eva Poles dei PROZAC +, Noyse dei PUNKREAS e molti altri ancora. A mezzanotte ci sarà il brindisi e la musica dal vivo continuerà fino alle 3 del mattino.

Auditorium di Milano

Musica all’Auditorium di Milano, dove alle 20, l’Orchestra Sinfonica di Milano dà il benvenuto all’anno nuovo eseguendo la Nona di Beethoven, una sinfonia che scorre nelle vene dell’orchestra, che, ormai tradizionalmente da oltre 20 anni, rappresenta l’augurio che l’orchestra fa al suo pubblico e a Milano tutta. Diretta da Thomas Guggeis, l’orchestra è accompagnata per l’occasione dal Coro Sinfonico di Milano (maestro del coro Massimo Fiocchi Malaspina), da Heather Engebretson (soprano), Lucia Cirillo (mezzosoprano), Moritz Kallenberg (tenore) e Christian Senn (baritono).

Teatro Galleria a Legnano

Sabato 31 dicembre 2022 alle 22 il Teatro Galleria di Legnano (Milano) ospita Paolo Cevoli per lo spettacolo di Capodanno 2023. Paolo Cevoli accompagna il pubblico di Legnano, con l’innato acume che lo contraddistingue, attraverso il suo passato e presente da imprenditore, fin dalle origini della Pensione Cinzia di Riccione gestita dalla famiglia. Fa da sfondo una terra, quella di Romagna, che ha nell’ospitalità, nella laboriosità e nel buon umore, il segreto del suo successo. Cevoli definisce la sua professione Pafs, ovvero Professional Air Fried Seller, esplorando a suo modo concetti quali storytelling, marketing e customer relationship management, per una serata all’insegna di un sagace e istruttivo divertimento

Teatro Roberto De Silva a Rho

Sabato 31 dicembre, il nuovo Teatro Roberto De Silva di Rho (Milano) ospita lo spettacolo ‘Dancing Bruno’, una coproduzione Sanpapié e Fondazione Luzzati Teatro della Tosse con testi di Saverio Bari, coreografie e regia di Lara Guidetti e musiche originali di Marcello Gori eseguite dal vivo da Dino Stellini. In scena Saverio BariCaterina CescottiLuis Fernando ColomboGioele CosentinoMarco De MeoMarcello GoriSusanna GozzettiLara Guidetti, Matteo Sacco e Cecilia Vecchio. Luogo di tutti, terra di nessuno, ‘Dancing Bruno’è una cavalcata nel ballo popolare tra inizio Novecento e i primi anni Settanta, aggrappati alla sella dei cambiamenti sociali e politici che hanno trasformato il nostro modo di vivere gli spazi, le relazioni, i ruoli e i passi in comune. E’ un’esperienza partecipata dove pubblico e performer si fondono in uno stesso gioco, creando uno spazio surreale in cui il tempo si sospende tra note e sudori in un fare organico di gente che balla. Al termine dello spettacolo è previsto il brindisi di Capodanno in sala per festeggiare l’arrivo del 2023. 

Teatro Toscanini di Segrate

Sabato 31 dicembre, alle 22, il Teatro Toscanini di Segrate (Milano) a Cascina Commenda ospita una speciale ‘Serata di Capodanno’ con lo spettacolo Applausi: una tournée tutta da ridere a cura di TeAtrio Produzioni. Lo spettacolo va in scena alle ore 22.00, con brindisi di mezzanotte.  ‘Applausi: una tournée tutta da ridere’ è una commedia di Alessandro Bontempi e Ivan Saladino, interpretata da Barbara StingoAntonio RuccoAlessandro Bontempi e Antonio Iurino, per la regia di Cesare Gallarini e Alessandro Bontempi. Una tournée parte dalla periferia, è lì che si rodano gli spettacoli, che si sciolgono le azioni sceniche e le interpretazioni degli attori diventano di sera in sera naturali, vere.

 È in tournée che si diventa amici, o nemici. Che fatica il mestiere dell’attore, ma difficile smettere, quasi impossibile. Poi, finalmente la prima a Parma; teatri più grandi e applausi più forti.

E per chi cerca party esclusivi, cenone o cene a buffet, ecco una nostra lista di eventi selezionati.

Advertisement