Parco Nord di Milano: vietati topless e tanga

No a topless e tanga, pena il pagamento di multe anche molto salate. Il nuovo regolamento del Parco Nord Milano prevede nuove prescrizioni e adegua le sanzioni a 150 euro.

Secondo il presidente del parco, Marzio Marzorati, “i topless e i tanga non sono ancora tanto in uso”, ma è un uso che si sta espandendo da noi. E nel parco ci sono persone di altre culture, famiglie, (provenienti) da tutti i gruppi etnici presenti nella zona. Per non rischiare, quindi, di urtare la sensibilità di alcuni, meglio vietare determinati comportamenti prima che diventino troppo diffusi”.

E continua: “In qualsiasi parte dell’area urbana non si può andare in giro scoprendo le parti intime. Il Parco Nord è urbano, non è una spiaggia, non siamo al mare ed è visitato da 3 milioni di persone”.

>

Non è tutto, però, perché sono state introdotte altre regole per limitare cattive abitudini dei frequentatori dell’area verde e contrastare l’abbandono di mozziconi di sigarette e altri rifiuti. In questi casi, le multe varieranno da 120 a 300 euro.