1.500 canarini gialli per la Casa Sollievo Bimbi di Vidas

Dietro ogni storia autentica, piccola o grande, c’è sempre l’amore e la speranza.

Stefania e Cesare sono sposati, ma lui è affetto dalla Sla. Lei compra nel 2002, quasi per caso, un piccolo Titti di plastica, il celebre canarino oggetto delle mire “gastronomiche” di gatto Silvestro.

Da quella prima volta, inizierà a collezionare decine, poi centinaia e infine migliaia di Titti (di plastica, di peluche, di stoffa, stampati su magliette…), con cui riempie la camera del marito ammalato, e poi tutta la casa.

>

Il grande stormo di pennuti gialli è stato accanto al marito per 10 anni. Stefania, ora direttrice di Aisla, l’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica, nel decimo anniversario della scomparsa del marito, ha deciso di donare la collezione a Vidas, l’associazione di volontari che cura a domicilio i piccoli pazienti affetti da gravi patologie.

1.500 canarini gialli porteranno di certo un po’ di colore (non solo giallo) e di calore a questi bambini.