ballo
ballo
Advertisement

Un ballo in maschera alla Scala

Dal 4 al 22 maggio 2022, in scena alla Scala “Un ballo in maschera” di Giuseppe Verdi. Il maestro Riccardo Chailly non potrà dirigere l’opera per motivi di salute; sarà sostituito da Nicola Luisotti nelle prove e nelle recite del 4, 7, 10, 12 e 14 maggio e da Giampaolo Bisanti nelle ultime due recite del 19 e 22 maggio.

Con l’Orchestra e Coro del Teatro alla Scala, tre grandi interpreti del repertorio vediamo: il tenore Francesco Meli, il soprano Sondra Radvanovsky e il baritono Luca Salsi. Regia, scene e costumi sono di Marco Arturo Marelli.

Un’ora prima dell’inizio di ogni recita, presso il Ridotto delle Gallerie, Franco Pulcini terrà una conferenza introduttiva all’opera.

Advertisement
>

“Un ballo in maschera” è un melodramma in tre atti su libretto di Antonio Somma. L’opera è ispirata al dramma del francese Eugène Scribe, che si rifaceva agli eventi dell’omicidio del re di Svezia avvenuto nel 1792.

Nell’opera, gli elementi lirici italiani si fondono con gli stilemi propri del gusto francese (già evidenti ne “I vespri siciliani”) con una mescolanza di vari registri, che vanno dal patetico, all’amoroso e al comico, fino al sacro.

Biglietti disponibili qui.

Advertisement