EFB4CF1E C942 4DBD 99C7 970501E7DAC5
EFB4CF1E C942 4DBD 99C7 970501E7DAC5

Mezè, ristorante libanese ha aperto a Milano

Mezè è uno degli ultimi locali che ha aperto in zona Piazza Risorgimento a Milano.

Sebbene la cucina libanese non sia una novità a Milano visto che esistono alcuni ristoranti, Mezè si presenta in veste più attuali e con un format molto particolare: tutti i piatti sembrano degli antipasti.

Il progetto Mezè è frutto dell’imprenditrice Costanza Zanolini del gruppo Seguilabocca, e dell’incontro con Maradona Youssef, seminfinalista della 5° edizione di Masterchef.

>

Da Mezè, il pasto è vissuto come un momento di convivialità, un rito nel quale a tavola vengono portati diversi piatti da condividere e per assaggiare assieme a cose diverse.

Lo stesso nome “Mezè” in arabo significa antipasto, le cui ricette autentiche del Libano vengono proposte al pubblico come un viaggio di assaggi da condividere.

Oltre ai falafel, all’hummus e al babaganush, Mezè propone un’offerta gastronomica che unisce la tradizione culinaria autentica delle case libanesi, la cultura dello street food e l’esuberanza e la contemporaneità del cosmopolita Maradona.

Le parole dello chef Maradona: “In Libano mangiare è un atto comunitario. Per noi il momento del pranzo, soprattutto la domenica, è un vero rito: si mangia tutti insieme, si portano a tavola tanti piattini da condividere per assaggiare cose diverse. Mangiare non è mai un atto individuale. La cucina libanese in Italia non è ancora molto conosciuta e ci sono pochi indirizzi dove poter fare un’esperienza gastronomica completa e quanto più autentica. I piatti proposti in menu sono quelli che si mangiano nelle nostre case, interpretati con un approccio moderno. Pensiamo a limone, cipolla e aglio, grandi protagonisti nella cucina libanese, ovviamente non possono mancare nei miei piatti, ma li inserisco con escamotage che rendono i sapori più delicati, ad esempio trasformando questi ingredienti in polveri o lavorandoli con il metodo dell’estrazione per poi creare oli”.