al pont de ferr chiude copertina
al pont de ferr chiude copertina
Advertisement

Dopo 35 anni di attività, il Pont de Ferr chiude i battenti

Chiude a Milano un altro simbolo dell’enogastronomia, il “Pont de Ferr”.

Il Pont de Ferr era una delle osterie meneghine tra le più rinomate, uno dei ristoranti più amati da De Andrè ed Alda Merini.

Era il 14 dicembre del 1986 quando la proprietaria, Maida Mercuri, decise di aprire il ristorante in zona Navigli.

Advertisement
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner

Un ristorante simbolo della città meneghina che, grazie a una cucina creativa, ma anche a una carta dei vini fra le più originali e interessanti d’Italia, ha avuto grande successo in tutti questi anni.

Ma artefici del successo del ristorante, al fianco di Maida, sono stati gli chef che hanno guidato la sua cucina.

“Dopo due anni di pandemia, fra pochi aiuti e incertezze, ma anche la presa di coscienza che nel post-Covid il popolo dei Navigli cerca solo aperitivi a 10 euro e posti in cui sballarsi, non si poteva continuare senza distruggere la nostra identità, ha dichiarato la proprietaria.

Maida, si legge in una nota del locale, “lascia orfani i mille e mille clienti che dal 14 dicembre 1986 a oggi hanno goduto delle prelibatezze della cucina e delle magie enologiche della più giovane sommelier donna d’Italia”.

Advertisement