basket
basket

Cestista no vax: Robert Johnson “licenziato” dalla Pallacanestro Cantù

La Pallacanestro Cantù, che oggi milita in Serie A2, ma che ha fatto la storia del basket italiano ed europeo, ha deciso di separarsi dal cestista americano Robert Johnson.

Robert Johnson non avrebbe più potuto giocare viste le nuove regole per l’attività sportiva tra i professionisti.

Infatti, per continuare ad allenarsi ed accedere ai palazzetti e agli impianti sportivi, avrebbe dovuto essere in possesso del Super Green Pass, ottenibile attraverso la vaccinazione.

>

Il 25enne americano aveva dichiarato nei giorni scorsi la sua intenzione di non vaccinarsi. Di conseguenza, non si sarebbe potuto allenare con la squadra, né scendere in campo a giocare.

Motivo per cui la società lombarda ha così deciso di dire basta al rapporto lavorativo con il giocatore americano e lo ha fatto attraverso uno scarno comunicato: “S.Bernardo-Cinelandia Park Pallacanestro Cantù comunica di aver risolto il contratto in essere con l’atleta Robert Johnson”.

Poche parole e forti malumori per una decisione inevitabile. E’ inutile dire quanto questa decisione rappresenti per Cantù una grande perdita.