15.4 C
Milano
sabato, Maggio 25, 2024
Advertisement

WhatsApp, Facebook e Instagram 2021, non funizionano da oggi pomeriggio

WHATSAPP
WHATSAPP
Advertisement

Le piattaforme social di Mark Zuckerberg hanno smesso di funzionare nel tardo pomeriggio di oggi

Facebook, Instagram e Whatsapp non funzionano in tutta Italia e in diversi Paesi nel mondo. Le tre piattaforme social di proprietà di Facebook Inc. sono fuori uso dalle 17:30 circa (ora italiana). Al momento non si hanno ulteriori dettagli sul problema che oggi, 4 ottobre, ha colpito il colosso americano. Il sito Down detector rileva già 25mila segnalazioni in tutta Italia, e il dato sembra essere in forte crescita. Una delle ipotesi del crollo sarebbe legato al processo di unificazione delle tre piattaforme sotto un’unica infrastruttura. L’ultima volta che le tre app di Zuckerberg avevano subito un importante crollo era stata lo scorso 19 marzo, prima ancora il 3 luglio 2019. Quello di marzo 2020 era durato circa 45 minuti. Un record che potrebbe essere eguagliato dal down di oggi. E ovviamente tantissimi si sono riversati su Twitter, anche per ironizzare sul crollo dei social e delle chat con gli hashtag #whatsappdown, #instagramdown e #facebookdown.

Facebook: “Stiamo lavorando sul problema”

Per il momento il gruppo che gestisce Facebook, Instagram e WhatsApp non sta fornendo particolari indicazioni sui problemi che stanno coinvolgendo i servizi erogati. Sui canali social dei singoli prodotti del gruppo campeggiano aggiornamenti laconici che invitano semplicemente ad avere pazienza e attendere la soluzione dei problemi. Sul profilo Twitter di WhatsApp, ad esempio, il messaggio recita: “Siamo al corrente del fatto che alcuni utenti stanno avendo problemi con WhatsApp. Stiamo lavorando per far tornare la situazione alla normalità e vi aggiorneremo qui non appena ci sarà possibile. Grazie della vostra pazienza!”.

Comunicazioni paralizzate

I problemi di oggi, sottolineano ormai parecchi osservatori, rendono evidente quanto il gruppo Facebook detenga ormai un monopolio di fatto non solo nel campo dei social network ma anche delle comunicazioni via messaggistica istantanea. Sono migliaia gli esercizi commerciali e le aziende in tutto il mondo che — a causa dei problemi di questi minuti — sono stati costretti a interrompere il loro lavoro o la loro attività promozionale. Lo stesso impatto che il gruppo si fa vanto di avere in positivo nel mettere in comunicazione miliardi di persone nel mondo, lo ha anche in negativo quando le cose non funzionano — che si tratti di un malfunzionamento o di politiche di moderazione dei contenuti. Dell’episodio di oggi insomma si continuerà a parlare ancora, anche quando la situazione inizierà a tornare alla normalità.

Advertisement
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner
Taste & Venue consulting Banner

Aggiornamento (04/10/2021, 22.12): la reporter Sheera Frenkel del New York Times afferma che gli stessi dipendenti di Facebook sono impossibilitati ad accedere agli edifici del gruppo poiché il malfunzionamento interesserebbe anche i dispositivi per la lettura dei loro badge.

“Ho appena sentito al telefono qualcuno che lavora per Facebook, mi ha descritto come i dipendenti questa mattina non possano accedere agli edifici per iniziare a valutare l’estensione del problema, poiché i loro badge non permettono di aprire le porte.”

Advertisement