20130726 072929
20130726 072929
Advertisement

Mezzi di trasporto pubblici e privati green, piste ciclabili, raccolta differenziata, edifici sostenibili, efficientamento energetico, reti digitali. Partiamo da qui, potenziamo questi ambiti del nostro vivere quotidiano”: è la strada indicata dal sindaco milanese Beppe Sala, in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente, per lo sviluppo delle grandi città.

“Milano ha già intrapreso questa via. E intende proseguire il suo cammino in tale direzione” si legge in un post pubblicato su Facebook dal primo cittadino, che è stato anche intervistato online da un gruppo di bambini delle scuole milanesi nell’ambito di un evento organizzato da Legambiente Lombardia e ha affrontato il tema della mobilità sostenibile: “Per noi le piste ciclabili sono prioritarie perché dobbiamo ridurre il traffico. Molti criticano la nuova pista di corso Venezia e corso Buenos Aires, ma ci passano seimila ciclisti al giorno e noi andremo avanti”.

Parole che arrivano proprio nella giornata in cui a Milano e in tutta la regione si è scatenata una polemica legata a questo tema: a partire dal 3 giugno, Trenord ha introdotto il “divieto generalizzato di trasporto delle biciclette su tutti i treni del servizio regionale”, come si legge in una comunicazione che non è ancora stata diffusa sui canali ufficiali dell’azienda, ma sta circolando sui social network.

Advertisement
>

Rimane dunque consentito solo il trasporto di biciclette pieghevoli e monopattini.

Advertisement