street food cani
L’idea del “cibo da strada” per cani è partita a Milano, presto in altre città.

L’ideatrice è Elena Masson. Non sembra ci siano iniziative simili in tutt’Europa ed è una “prima” assoluta. I cani sono coccolati con prodotti adattissimi per loro, che fanno bene e sono nutrienti. Biscottini, snack, ma anche giochini e accessori. Un esempio? Per un’occasione speciale, ecco una tortina di farina di grano, cocco disidratato, uova, vaniglia, farina di cocco e lievito madre. Qualcosa da sgranocchiare? Perché non un buon “dog corn” con mais, parmigiano reggiano e olio extravergine d’ oliva?

Il cibo da strada, o meglio, lo street food sono un vera e proprio scoperta (o “riscoperta”) degli ultimi anni, così come le pasticcerie per cani che, piano piano, stanno prendendo piede anche nel nostro Belpaese . Allora perché non unire le due cose insieme? A pensarci è stata Elena Masson, proprietaria di Dog Sweet Dog, il primo Ape Car che vende spuntini solo per cani.

street food cani milano

>

 

Oggi, il food truck, sempre presente alle più importanti manifestazioni dedicate al cibo del capoluogo milanese e provincia, offre diverse proposte: dai pasticcini per cani preparati con farina bio, uova, cannella e miele (tutti ingredienti che non fanno male ai cani), a quelli alla carne di struzzo, ai prodotti essiccati a base di maiale e bue dati ai cani per migliorare la masticazione, fino ai biscotti di agnello e riso per gli intolleranti. A breve, inoltre, Dog Sweet Dog partirà per un tour che toccherà tutte le principali fiere di street food italiane, prima Torino, poi Firenze ad aprile e a Pietrasanta ad agosto.

Insomma, l’idea di Elena si sta rivelando un successo. Anche perché i prezzi per uno spuntino veloce sono accessibili a tutti: un biscottino di agnello costa 1 euro, una cupcake 2,50 euro, mentre per le confezioni di pasticcini si può spendere dai 3 ai 4 euro. Vedere il proprio cucciolone soddisfatto della sua merenda, invece, non ha prezzo.